Prima ancora di cominciare, devo farvi presente che questa è una versione “Beta” quindi non ancora “Stabile” al 100% e con alcuni piccoli difetti, come il non funzionamento dei giochi da DVD-ROM (sia i Backup per chi ha un PCB LTU a bordo, sia gli Originali per tutti gli altri) sulle XBOX360 con scheda madre “Corona” ovvero la quasi totalità di quelle XBOX360 con data sul retro “Mfr Date:” superiore al 15/08/2011.

Questo a causa del mancato (erroneo o incompleto insomma) supporto all’autenticazione che Microsoft ha implementato in NAND con il file univoco “fcrt.bin” su queste console, e contemporaneamente abbinando alle console i nuovi lettori Liteon DG-15D5S e tra queste console ci sono anche le TriNAND messe in vendita da questo sito, quindi per chi intendesse cimentarsi nell’installazione come ho fatto io, come si evince dai filmati in Home-Page, dalla parte DevKit i giochi messi nel lettore non funzioneranno, mentre dalla parte JTAG RGH normale, funzioneranno perfettamente cosi come dalla parte RETAIL.

Ma in compenso, la parte DevKit non è influenzata dal valore LDV che si incrementa ad ogni aggiornamento Dashboard ufficiale, e questo (assieme ad altre cose che vedremo in seguito) ne fa il “Sistema Operativo” ideale per una TriNAND (un po meno su una DualNAND dati i difetti di gioventù..) dato che su queste console è possibile avere anche una normale JTAG RGH che con l’ausilio di Dashlaunch permette di fruire al meglio della propria console, quasi al pari di una DevKit.

Per prima cosa scarichiamo il “Pack DevKit” dalla zona “STORAGE” o Mirror (Pass. consolmod)

—————————- Compatibilità —————————-

Motherboard

– Xenon Jtag      16MB
– Zephyr Jtag/RGH/RGH2       16MB
– Falcon Jtag/RGH/RGH2       16MB
– Jasper Jtag/RGH/RGH2       16MB
– Trinity RGH      16MB
– Corona RGH      16MB

Quindi escluse le Jasper con MemoryUnit interna da 256/512 Mb & le CORONA 4 Giga.

—————————- Pre-Requisiti —————————-

Preparare, prendendoli dalla cartella apposita sul “JTAG Companion Disk” che avete ricevuto assieme alla console, la NAND originale, e il file Cpukey con appunto la cpukey della console.

Una XBOX360 con Hard-Disk interno, senza non può funzionare bene (o anche non funzionare affatto!)

Solo console con Hard-Disk interno possono essere utilizzate, Hard-Disk Usb & pennette ecc. non vanno bene, cosi come per le XBOX360 “Trinity” modello da 4 Giga se non avete installato un Hard-Disk XBOX360 interno.

Il Software AutoGG come “Supporto” nelle operazioni.

—————————- Procedura —————————-

Una volta scaricato il Pack e scompattato, ci troveremo una cartella con questo contenuto:

1) Questa cartella va copiata in root sull’hard-disk interno della console, rinominandolo una volta li in “filesystems” (questo per via che col nome finale avrebbero lo stesso nome di un’altra cartella con lo stesso nome, che però contiene i file del Kernel necessari alla sua creazione, e che assolutamente sono da non devono confondersi!)

2) E’ il file con l’animazione iniziale, va messo nell’Hard-Disk interno della console direttamente in root (se si vuole un altro filmato d’avvio come quelli che si trovano in rete da usare con “fakeanim 0.6b” vi basterò copiarli con lo stesso nome “bootanim” e sempre in root del vostro Hard-Disk interno XBOX360.

3) E’ il file con i parametri avanzati, dal cerchio di luce durante il boot della console, all’uso o meno dell’animazione durante l’avvio.. del “LiveBlock” per bloccare le connessioni non volute verso il Live.. e volendo della possibilità di avviare la FreeStyle al posto della xshell (la GUI iniziale rapida da cui lanciare i giochi ecc. ecc.) – Va copiato anche lui direttamente in root nell’Hard-Disk interno dell’XBOX360.

Quindi per non scordarsi, facciamo quanto sopra, prima di proseguire!

4) L’eseguibile GUI di RGLoader, lanciandolo (usando l’opzione “Esegui come Amministratore” sotto Windows Vista, Windows 7 & Windows 8) si potrà creare la NAND DevKit per la propria console.

—————————- Creazione NAND DevKit —————————-

1) Aprite il file Cpukey.txt, selezionate l’intera CPUKEY della vostra console, e dal menù contestuale, cliccate “Copia” – Quindi facendo un doppio click sulla lista di zeri per selezionarli tutti, posizionandovici su con il curso, dal menù contestuale scegliete “Incolla” avrete inserito cosi alla perfezione la vostra Cpukey.

2) Cliccate su NAND e navigate tra le cartelle sino a dove avete posizionato la vostra nand originale presa dal vostro  “JTAG Companion Disk” (il mio consiglio è copiarla in una cartella “NAND ORIGINALE” nella cartella con tutti i file e le cartelle per la creazione della NAND DevKit)

—————————-

A seconda della vostra console selezionate JTAG, RGH o RGH2 tenendo presente che:

Le Slim con scheda trinity & Corona sono RGH2

Le Phat lo hanno scritto sul Companion Disk, ma per sicurezza potrete aprire la NAND originale con AutoGG
(cosi anche per le Slim ovviamente):

Aprendo la NAND originale presa dal Companion Disk (o anche una copia estratta dalla console, per chi ha scelto di servirsi di altri tecnici e quindi non sa cosa sia un Companion Disk 🙂 ) con AutoGG in automatico, farà le sue operazioni (creazione di una NAND temporanea su cui opererà & analisi accurata con estrazione di alcuni files utili ad esempio per la creazione del firmware iXtremeUltimate per PCB LTU) e dove indicato dalla freccia ed evidenziato, apparirà la tecnologia usata sulla vostra console.

Vien da sè che se avete una JTAG normale, non RGH troverete scritto “Jtag” nella casella “Tipo” e quindi dovrete impostare la spunta su Jtag anche nella GUI di RGLoader.

Nella casella con la versione, è ovvio che sceglieremo la più recente, la 16202 specialmente con questo Pack dato che sono allegati e inseriti unicamente i files per questa versione!

—————————-

Quando siete pronti, cliccate sulla voce in basso nell’angolo sinistro “RGBuilder”

—————————-

Sotto la finestra DOS con l’avvenuta creazione della DevNAND per la mia Trinity di testing:

Sotto la finestra DOS con l’avvenuta creazione della DevNAND per la mia Corona (la TriNAND) di testing:

In entrambe, potrete notare che vi da il nome del file con la NAND pronta creata per la vostra console,

e che troverete nella cartella con l’eseguibile GUI RGLoader ecc.

Per le Corona, quell’unable to patch credo sia “Temporaneo” ovvero uno di quei piccoli problemi di gioventù che verranno (stando al sito ufficiale ovviamente) sistemati nel prossimo futuro, assieme ad altre cose tanto inutili quanto non necessarie come il filesystems per creare delle DevNAND 16196..

Che sia correlato o meno al problema che impedisce l’avvio dei giochi da supporti ottici (i DVD-ROM N.d.b.) poco importa, sta di fatto che questa versione ha svariati bug, tra i quali quello che per lanciare i giochi bisogna usare (come si vede nei filmati in home-Page) la xshell, perchè se lanciato da FreeStyle o Dashboard Microsoft danno problemi..

Un esempio, è Medal of Honor Warfighter, da xshell funziona, anche se passa da italiano a inglese dopo il caricamento.. da FreeStyle si pianta dopo aver scelto “Singleplayer” e anche qui passa in inglese dopo il caricamento iniziale.. da Dashboard Microsoft stessa musica.. si congela la console.. e lanciando i giochi dal menù Recenti spesso (se non sempre) danno direttamente un’errore..

—————————- Scrittura NAND su console —————————-

Dopo esservi accertati di aver copiato la cartella hdd-filesystems sull’hard-disk (rinominandola una volta su console in “filesystems“) e i 2 files “bootanim.wmv” e “rgloader.ini“, aprite la console via FTP con FileZilla e intanto che ci siete controllate sia d’averlo fatto, sia che ci sia tutto.. dopo di che aprite la cartella “SCRIVIMELA” e copiateci dentro il file “Image.16202-dev.bin” e rinominatelo in “updflash.bin” ricordando che l’estensione in Windows  non sempre è visibile, quindi rinominate quando il file è già sulla console!

Sulla console, andate in “Recenti” è lanciate “NAND Flasher 360 CORONA EDITION”:

Quindi usate l’opzione “Tasto B” sul Joypad per fargli eseguire prima un Dump di sicurezza della NAND attuale, e una volta fatto, quando vi chiederà di confermare la scrittura della nuova NAND premendo “Start” sul Joypad, fatelo, la console una volta scritta la NAND si riavvierà e il gioco è fatto.

Al riavvio questo sarà il contenuto della cartella “SCRIVIMELA” il file “Recovery.bin” basterà rinominarlo in “Updflash.bin” per poterlo scrivere via Xell o altro metodo a seconda della situazione della console, in caso di errore o se semplicemente vi rompete le sfere di questa tecnologia 🙂 – Vien da sè che seguendo bene la guida, letta per bene fino in fondo, avrete sempre modo di tornare indietro scrivendo la NAND con lo stesso metodo usato sopra o sotto a seconda del modello di scheda madre della vostra XBOX360. Prima di cominciare operazioni come questa.. va letta tutta la guida, e ci vuole la massima concentrazione, se avete un dubbio inviatemi un email e attendete risposta, non andate avanti se non siete convinti al 200%.

Se al riavvio darà schermo nero (capita anche se raramente), spegnete, staccate l’alimentazione e dopo aver atteso un 5-10 secondi, riconnettetela e accendete, e godetevi la nuova animazione (quella allegata è bellina, ma ce ne sono di ancora più belle.. anche se a lungo andare stancano a differenza di quella allegata).

N.B. Se non avete una CORONA e quindi non avete installato il Pack Essenziale “CORONA”, è più che probabile che non abbiate questo Software, quindi fate riferimento alla guida “Scrivere la NAND senza usare Xell” qui sul sito nella sezione guide, Xell è impreciso.. La via migliore in assoluto è usare il Software qui indicato, per quelli che non hanno una Corona (che va male usandolo) è possibile usare lo stesso Software via AutoGG.

—————————-

Per farlo potrete usare AutoGG ultima versione:

1) Aprite la vostra “Image.16202-dev” creata dalla GUI di RGLoader 3.10 e controllate che sulla console sia avviata l’ultima versione disponibile della FreeStyle, prendete l’IP in basso a sinistra e immettetelo in AutoGG o fate l’auto-scansione cliccando sulla lente d’ingrandimento (ma se glielo date voi fate prima).

2) Cliccate su Flash che come si vede in immagine in realtà è la funzione “IP Flash” ovvero scrive la NAND passandola alla console via rete ethernet o wi-fi.

Cosi come per la procedura manuale la console una volta finita la scrittura si riavvierà automaticamente.

—————————-

Nel caso vogliate eseguire un Dump di sicurezza, potrete farlo usando queste opzioni:

1) Inserire l’IP manualmente o con l’Auto-Scansione (cliccando direttamente su “Leggi”)

2) Cliccando su Leggi la console con la FreeStyle avviata viene cercata e/o rilevata (inserendo l’IP manualmente) e la NAND viene Dump’ata e copiata in AutoGG.

3) Cliccando su Salva, verrà salvato il Dump della NAND attuale sul PC in uso, nella cartella che indicherete ad AutoGG

—————————- Personalizzazioni incluse —————————-

Personalizzare il Boot della console: mettere i file .wmv usabili anche con Fakeanim 0.6b in root sull’Hard-Disk della XBOX360 rinominandolo in “bootanim.wmv

Avviare FreeStyle rapidamente: Basta premere “Start” sul Joypad in xshell subito dopo l’avvio.

Una volta avviata almeno una volta la FreeStyle, premendo il tastone centrale del Joypad, vi basterà premere A sulla voce “FreeStyle Home” per avviarla di nuovo anche in-game, e premere invece Y per uscire nella Dashboard NXE Microsoft MetroUI.